La ginnastica dolce: cos’è e quali benefici offre alle persone anziane

A qualsiasi età è importante sentirsi attivi e il movimento è una fonte di beneficio per tutti.

Per gli anziani, i geriatri consigliano un tipo di ginnastica appositamente studiato per la terza età, al fine di favorire la flessibilità muscolo-scheletrica, la capacità motoria e la corretta postura.

Si tratta della ginnastica dolce, un particolare allenamento a corpo libero che non prevede grandi sforzi fisici e favorisce movimenti appositamente studiati in base al particolare stato di salute della persona anziana.

Ma quali sono i benefici della ginnastica dolce per gli anziani?

  • Rilassamento muscolare, particolarmente importante per chi fa vita sedentaria e trascorre molto tempo seduto;
  • Lubrificazione delle articolazioni e conseguente aumento della forza fisica;
  • Assunzione di una postura corretta e diminuzione di dolori articolari;
  • Miglioramento della coordinazione motoria;
  • Incremento della funzionalità dei muscoli e del sistema immunitario;
  • Aumento della capacità critica e attentiva;
  • Stimolazione dell’attività cognitive, comunicative e sociali;
  • Antidepressivo naturale

Gli esercizi di ginnastica dolce sono preceduti dallo stretching e prevedono l’utilizzo della palla, degli elastici o dei galleggianti, se si sceglie di svolgerli in piscina.
È fondamentale associare la ginnastica dolce ad un’alimentazione sana e bilanciata, svolgerla regolarmente e soprattutto affidarsi ad un personal trainer per non effettuare movimenti sbagliati.

2017-12-18T15:30:11+00:00